Salvatore Marino

Candidato alle elezioni comunali di Sassari e alla Provincia nella circoscrizione di Alghero, 30 e 31 maggio 2010

  • Io sto con Salvatore Marino. Io lotto X…

  • ASSESSORE AL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E POLITICHE OCCUPAZIONALI dal 2005

    Candidato alle elezioni comunali 2010 della città di Sassari per Ganau sindaco e alle provinciali nella circoscrizione di Alghero con Alessandra Giudici presidente, per ripetere e moltiplicare i successi ottenuti.

IO LOTTO X… LE ENERGIE RINNOVABILI

Posted by salvatoremarino su maggio 13, 2010

    Energia eolica, energia solare, energia idroelettrica, energia geotermica, energia alternativa. Stiamo parlando di energie rinnovabili. Di possibilità di sviluppo sostenibile. Le risorse non rinnovabili della terra, tra cui il nostro amato/odiato petrolio, sono in esaurimento. È giunto il momento di ingegnarsi per trovare il modo di produrre energia rinnovabile e pulita. È giunto il momento di dire no al nucleare. La green economy deve sostituire la black economy basata sul petrolio. Dal 1992 ad oggi abbiamo pagato con le nostre bollette circa 30 miliardi di Euro che dovevano essere destinati alla costruzione di impianti basati su fonti rinnovabili.
    Soltanto 6 di quei miliardi di Euro sono serviti per supportare le energie pulite (principalmente idroelettrico).
    Buona parte degli altri 24 miliardi sono andati a finire nelle mani di note aziende petrolifere che bruciano gli scarti della loro produzione per produrre energia elettrica. E ancora oggi leggiamo sulle nostre bollette che quel denaro viene investito per sostenere le fonti rinnovabili e non i petrolieri.
    Sembrerebbe che gli interessi delle grandi aziende energetiche siano una priorità rispetto alle esigenze degli italiani che sono disposti a sviluppare fonti di energia rinnovabili1.

    L’Italia, e nello specifico la Sardegna, sono terre di sole e di vento. In Sardegna abbiamo impiegato il fotovoltaico nell’agricoltura: sono stati installati impianti di energia fotovoltaica nelle serre a partire dal 28 Aprile 2010. Si tratta di un primo passo verso l’affermazione dell’energia rinnovabile pulita. Ma si può fare ancora molto di più. Per questo io appoggio pienamente la corrente che punta ad un’economia nuova che si basi non sullo sfruttamento delle risorse esauribili, ma sulla valorizzazione delle fonti alternative di energia della nostra terra. Mi sono sempre dichiarato contrario ad ogni forma di sfruttamento selvaggio delle risorse non rinnovabili per dar vita a processi di produzione inquinanti nel nostro territorio. Reputo fondamentale l’avvio di un progetto che rispetti i principi della sostenibilità e che si diriga verso l’autonomia energetica da parte della nostra regione penalizzata, come è stato dimostrato dalle vertenze ancora in corso con la Vinyls e l’Alcoa, dall’eccessivo costo dell’energia. Poiché gran parte dei poteri, in questo campo sono affidati alle Regioni, Province, Comuni, noi, in quanto Comune, possiamo contribuire alla realizzazione di tale progetto.

    Perché questo accada è importante partire dal basso, educarci ad uno stile di vita sostenibile. Ritengo sia importante che l’educazione passi attraverso incontri informativi, rassegne cinematografica, conferenze sull’argomento, per confrontarsi, imparare a rispettare il nostro ambiente e a diventare noi stessi produttori di energia. Per risvegliarci dall’indifferenza e sbattere la faccia contro i cambiamenti climatici derivanti da un uso incontrollato delle risorse naturali e dalla conseguente produzione di inquinamento atmosferico. La responsabilità di questa grave situazione è sicuramente da attribuire in larga misura alle corporation, ai governi che non hanno saputo regolamentare questo mercato, ma anche ai comportamenti sbagliati adottati da noi cittadini.

    Credo che basarsi sulle energie rinnovabili possa arrecare soltanto guadagni. Rappresenta una straordinaria occasione per creare nuove occupazioni e ridurre drasticamente la dipendenza dalle importazioni di greggio, oltre a stimolare la ricerca e l’innovazione tecnologica. Inoltre è l’occasione per migliorare le nostre città, recuperare gli edifici ormai vecchi che consumano grandi quantità di energia e renderli più efficienti da un punto di vista energetico.

Per questo voto a favore della qualità della vita dei cittadini. Lotto X le risorse rinnovabili.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: